Poesiaccia d’estate

ci copriamo
con ridicoli
nastrini di stoffa,
e
continuando
a raccoglier
pietre
nel fiume
rosso,
annoiandoci
a morire
senza una speranza,
strizziamo l’occhio
dietro cristalli
oscuri,
zie e zii
e nonni e padri
e io,
sappiamo come stanno
le cose

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...