I fori nel muro

– Se non smette con il trapano io vado su e l’ammazzo.
– Come sei esagerato – disse la moglie.
– Ogni domenica è la stessa cosa, qui si diventa matti.
– Chissà: cosa sta trafficando? Va su vedere.
– Impazzisco; ora ci vado!
– Controllati, promettimelo.
Conrad prese le scale e salì un piano. Bussò alla porta. Il trapano cessò, la porta si aprì.
– Sì?
– Scusi, ma sono già tre domeniche che non smette di trapanare. Non crede che la cosa possa infastidire?
– Oh mi scusi, ma entri un attimo.
– Non vorrei.
– Si figuri, le mostro cosa combino.
Conrad entrò nell’appartamento.
– Vede – disse l’uomo – riempio il muro di fori.
– Lei sta riempiendo di fori il suo muro? Mi vuole spiegare?
– Niente, a me piace di più così. Mi capisce?
– Lei non può semplicemente riempire il muro di fori!
– ?
– C’è gente che abita qui!
– Presto avrò finito.
– Senta, se non la smette sarò costretto a chiamare la polizia.
– La polizia?
– Mi dispiace, e ora se mi permette – Conrad si stava dirigendo alla porta.
– Aspetti solo un momento per cortesia, guardi qui.
– Cosa vuole?
– Sono soldi.
– Soldi?
– Quanto vuole per il disturbo?
– Lei mi sta offrendo del denaro?
– Io la capisco, vede, voglio pagare per il disturbo che le reco.
– Non saprei.
– Mi dia una cifra, su via.
– Facciamo 100 per foro?
– 100 per foro, affare fatto.
– Ha bisogno di una mano?
– No, no grazie, preferisco lavorare da solo.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...