L’eredità di Vicky Adams

Un’inaspettata valigia era giunta loro con i soldi della rapina; il colpo eseguito quindici anni prima dalla madre di Eva, Vicky Adams.
Vicky Adams era entrata nella banca, alzò di scatto la grossa pistola tenendola diritta davanti a sé, fece qualche passo e incominciò a muoversi in circolo, poi freddamente sparò. Il proiettile andò a ficcarsi dentro la pancia di un cliente.
Insensibile Vicky aveva intimato:
– Mani in alto questa è una rapina con omicidio, se qualcuno si muove parte un altro colpo.
Ci fu un adocchiarsi generale e un po’ di confusione. Alcuni stettero fermi, altri alzarono le braccia, alcuni si buttarono a terra. Partì un altro colpo.
– In piedi per Dio! Ho detto di non muoversi.
Increduli s’irrigidirono tutti; l’uomo a terra era stato colpito al collo, il sangue fuoriusciva. La paura cresceva.
– Ho detto tutti in piedi e le mani in alto. Nessuno si muova!
Le persone a terra lentamente si alzarono. Non sapevano bene cosa fare. Tenevano le mani sul capo con le loro facce nascoste tra le braccia.
Nel centro del salone una bimba era in ginocchio, soffocata quasi dalla paura, continuava singhiozzare.
– Qualcuno si occupi di quella bimba! – gridò Vicky.
Nessuno si mosse. Vicky sparò di nuovo. La bimba fu spinta all’indietro da una forza invisibile e violenta; una scarpa di broccato s’era sfilata e ora giaceva capovolta.

– Quale orrore.
– Lo so Eva, ma, tua madre… l’ha fatto per te.
– Non dire così Francesco…
Francesco insisteva, Eva non si lasciava convincere.
– Non posso tenere questi soldi, Francesco.
– Capisco, ma è successo tanti anni fa. Devi pensare a te, a noi, ai nostri bambini – rinnovò Francesco.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...