Sedici anni

Caterina spaccò il suo porcellino in terracotta e raggruppò il mucchietto di monetine.
Uscì dal negozio con una sporta di cartone così leggera che ad ogni soffio di vento si sollevava e si girava su se stessa. Era come se con lei anche il vestitino appena comprato fosse vivo.
Poi sull’asfalto tutto si fermò. Solo i bottoni della camicetta continuarono a saltare come tante perline colorate di una catenella spezzata.
Uomini forti sollevarono il corpo morto di Caterina e il traffico sulla strada riprese veloce.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...